krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bernkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburgkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_walliskrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroLega ticinese contro il cancroCorsi e gruppiAuto-aiutoSpazio accoglienza genitoriAuto-aiuto

Spazio accoglienza genitori

La malattia oncologica è presente anche in famiglie con bambini e adolescenti; la malattia disorienta e può mettere in difficoltà il ruolo educativo-genitoriale. Per sostenere i genitori che si ammalano, che hanno un figlio ammalato e i figli stessi, la Lega ticinese contro il cancro ha voluto realizzare un nuovo progetto: «Spazio accoglienza genitori ».

«Una volta ho iniziato a piangere. Mio papà ha detto non devi piangere, ma poi ha iniziato a piangere anche lui.»
(il papà di Katarina, 10 anni, ha il cancro)

Quando viene diagnosticato un cancro, niente in una famiglia è più come prima. Il genitore si trova a dover affrontare, oltre alla malattia, i propri timori e le proprie domande, i timori e le domande dei propri figli: cosa dire loro, come reagire ai loro sentimenti e alle loro paure, come trovare le risorse e le forze necessarie per sostenere se stessi in quanto genitori e quindi sostenere e guidare i propri figli? Per accompagnare i genitori nella ricerca di possibili risposte a queste domande, per aiutarli a sentirsi meno soli, abbiamo creato lo «Spazio accoglienza genitori», uno spazio fisico e temporale. Un luogo dove ottenere risposte (in forma individuale,
con tutta la famiglia, oppure con altri genitori) affrontare gli importanti temi della comunicazione con i propri figli, approfondire le paure e i dubbi legati al proprio ruolo educativo durante le varie fasi della malattia. L’incontro, il dialogo, la condivisione tra i genitori verranno favoriti dalla scelta di un tema da approfondire, diverso ogni mese. Il tema è proposto e sviluppato da una psicologa.

Si tratta di un progetto ancora giovane che con il tempo e l’esperienza dovrà perfezionarsi.

Gli incontri si tengono presso la nostra sede di Bellinzona due volte al mese; una volta in orari diurni (per coloro che preferiscono assentarsi da casa quando i figli sono a scuola) e una volta in orari serali (per facilitare coloro che desiderano partecipare come coppia e/o famiglia).