krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bernkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburgkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroLega ticinese contro il cancroRiabilitazione oncologicaIl servizioRiabilitazione oncologica

Il servizio

VIDEO DI PRESENTAZIONE

 

 

 

 

Obiettivi generali della riabilitazione oncologica


  • sostegno psico-sociale
  • ottimizzazione del funzionamento fisico e nutrizionale
  • orientamento professionale
  • ottimizzazione del reinserimento sociale.


Quando inizia la riabilitazione oncologica


  • al momento della diagnosi oppure durante le cure


Chi si occupa della riabilitazione oncologica e come
Dal punto di vista operativo, le tappe della riabilitazione sono affidate, nel coordinamento, ad un’infermiera specializzata in oncologia. Il tutto ha inizio con un colloquio approfondito con il paziente già nelle prime settimane che seguono la diagnosi di malattia; si identificano con il paziente stesso i bisogni reali e/o potenziali e di conseguenza si attivano le risorse.

 

Cosa prevede la riabilitazione oncologica


La proposta riabilitativa potrà essere di diverso tipo a seconda della situazione soggettiva del paziente; può quindi essere:

 

La riabilitazione messa in atto dalla Lega ticinese contro il cancro si suddivide in 3 fasi specifiche

La riabilitazione preventiva, volta ad anticipare e quindi contenere alcuni

Effetti collaterali delle cure durante la prima fase della malattia.

La riabilitazione curativa, per la quale s’intende l’attivazione di risorse (professionisti specializzati) che aiutino le persone con un deficit o un’affezione dovuti ai trattamenti o alla malattia stessa, in modo da tendere al recupero dei deficit e al riadattamento. L’obiettivo della riabilitazione in questa fase è un ricondizionamento psico-fisico e un reinserimento socio-professionale.

Il sostegno riabilitativo, che offre la possibilità di partecipare ad incontri finalizzati alla riabilitazione e alla prevenzione terziaria.

 

Persone di riferimento

Noëlle Bender Rizzuti, infermiera coordinatrice della riabilitazione

Collabora strettamente con i medici - in particolare con la dottoressa Simonetta Mauri - e resta un punto di riferimento per il paziente durante tutte le fasi della cura.